Spiagge bianchissime, cielo azzurro e mare cristallino, piccole perle di ineguagliabile bellezza, le Maldive sono quel viaggio da sogno che ci ripromettiamo di fare almeno una volta nella vita e che di questi tempi possiamo pianificare con molta calma, perché anche l’emblema del paradiso terrestre per eccellenza, l’eden in cui scordarci dei nostri ritmi normalmente frenetici, per il momento è locked down.
Fra i meravigliosi gioielli del creato di questo sperduto angolo dell’Oceano Indiano con ventisei atolli e più di mille isole coralline, un isolotto disabitato (solo un sesto delle 1.190 isole è abitato) trasformato in resort di lusso, l’hotel One & Only di Reethi Rah.

Disseminate tra le palme della spiaggia o costruite sull’acqua, 122 piccole ville ispirate alla tradizionale architettura maldiviana, con rimandi a quella cinese e balinese, invitano gli ospiti al relax fra legni tropicali, pietre naturali e tessuti chiari e freschi. Le costruzioni semplici e rigorose sono suddivise in singoli ambienti – dal living alle camere da letto ai sontuosi bagni con vasche incassate e lavabi (Duravit) appoggiati lastroni in pietra -da pareti inserite come fossero paraventi che lasciano libero il soffitto sorretto da un’ingegnosa struttura in canne di bambù.

Vai a leggere tutto l’articolo